Valentino ci riprova: Bridgestone – Michelin come Yahama-Honda?

Valentino ci riprova: Bridgestone - Michelin come Yahama-Honda?

da , il

    Valentino ci riprova: Bridgestone – Michelin come Yahama-Honda?

    Valentino prova a sorridere.

    Dopo due lunghi anni passati a destreggiarsi tra sconfitte brucianti e questioni d’amore e non, il tutto rigorosamente extra-Campionato, il Campione di Tavullia prova a tornare al 100% sulle piste della MotoGP.

    Accenna un sorriso, Valentino, anche se sa quanto difficile sarà l’anno che si appresta ad iniziare.

    L’ennesima scommessa di una carriera piena di luci, ma anche di ombre. Un “Sole e Luna” che piace a Valentino, ma che forse, se avese pouto conoscere prima gli ultimi due anni, avrebbe ripudiato.

    Tutto passa e tra pochissimi giorni ormai sarà la volta della rivincita.

    Valentino ci riprova, e ci riprova di notte questa volta.

    La prima gara del 2008 sarà disputata in notturna sulla pista di Losail, Valentino nonostante tutto è tranquillo: “Parlando della prima gara in notturna, mi sento tranquillo su questo aspetto” – dice Rossi – Hanno fatto un buon lavoro gli organizzatori di Losail, la pista è ben illuminata ed è come correre di giorno. L’unico problema viene dalle basse temperature: sarà difficile lavorare, in particolare nella scelta degli pneumatici. Ad ogni modo non vedo l’ora di correre la prima gara, Valencia ormai è alle spalle ed è passato molto tempo. La Yamaha ha fatto un gran lavoro, la nuova moto è competitiva e sono fiducioso delle nostre possibilità, pensando anche alla competitività delle gomme Bridgestone. Siamo in ottima forma, sappiamo di avere davanti a noi una grande sfida, ma la squadra è sicuramente all’altezza per poter far bene”.

    Solo qualche anno fa, Valentino Rossi aveva fatto “il gran rifiuto” alla Honda, trasferendosi in Yamaha con il suo seguito di meccanici.

    Quest’anno il numero #46 ha fatto il “trasloco” alla Bridgestone, rifiutando un altro anno con le “cattive” Michelin.

    Anche questa volta una grandissima scommessa…ma a questo, ormai, Valentino ci ha abituati da tempo.