Valentino Rossi:”A Barcellona per vincere”

Valentino Rossi, dopo il mezzo passo falso del Mugello,cerca di recuperare ottimismo e fiducia in vista del prossimo appuntamento della Motogp previsto a Barcellona

da , il

    Valentino Rossi, reduce dalla mezza delusione rimediata sul circuito del Mugello, si proietta con ottimismo al prossimo appuntamento della Motogp sul circuito di Barcellona. Il campione pesarese non sembra affatto preoccupato per aver perso la sua personale imbattibilità di sette vittorie consecutive al Gran Premio d’Italia, ma concentrato per affrontare la parte più delicata del Motomondiale.

    Il pilota della Yamaha sembra aver accettato, con ottimismo, il terzo posto ottenuto nella corsa italiana e a giudicare dalle sue recenti affermazioni, il podio conquistato davanti i suoi tifosi tornerà utile per il prosieguo della stagione:“sono sempre stato abbastanza sfortunato in questo tipo di gare e a dir la verità credo sia il primo podio che ottengo in carriera con queste condizioni”.

    Certo è che da un pilota dal talento smisurato come Valentino, nella gara di casa ci si aspettava di più, ma se alla luce delle succitate dichiarazioni ci aggiungiamo la pessima figura rimediata nella gara bagnata di Le Mans, allora i conti tornano.

    Anche se il suo compagno di box Jorge Lorenzo è riuscito ancora una volta a mettergli la ruota davanti, il Dottore, in virtù della sua esperienza, ha la consapevolezza che il cammino che porterà alla vittoria del Mondiale è ancora molto lungo.

    Sono decisamente tante le gare che mancano alla conclusione dei giochi e visto l’elevato livello della competizione di quest’anno, tutte le gerarchie potrebbero cambiare ad ogni corsa.

    Infatti, Rossi, era arrivato sul tracciato toscano con tutti gli onori del pronostico, ma è bastato il maltempo a rimescolare le carte in tavola. Nella prima parte del Gran Premio d’Italia, Vale sembrava un leone affamato, mentre con la pista asciutta ha dovuto addirittura resistere al ritorno di uno scatenato Andrea Dovizioso:“sull’asciutto abbiamo fatto un errore, siamo partiti con la mescola dura davanti ma sapevo che dovevamo usare la morbida. Peter, il nostro uomo Bridgestone, ha insistito tanto consigliando la dura. Ci ho creduto, perché in passato ci ha fatto vincere parecchie gare.”

    Il corridore di Tavullia, ridimensionato dai recenti risultati, ora si trova terzo in classifica generale a nove punti da Casey Stoner e per il futuro si augura di poter dimenticare il mezzo passo falso italiano:“salire sul podio davanti ai miei tifosi è comunque una soddisfazione e i punti per il campionato non sono poi così male. È ovvio che a Barcellona proveremo a correre nuovamente per la vittoria”.