Valentino Rossi: la sfida di Stoner

Valentino Rossi è ancora l'uomo da battere, ma in Ducati sono pronti a strappargli il titolo iridato: è quanto dichiarato da Casey Stoner durante la conferenza stampa di presentazione la stagione 2010

da , il

    Valentino Rossi è ancora l’uomo da battere, ma in Ducati sono pronti a strappargli il titolo iridato: è quanto dichiarato da Casey Stoner durante la conferenza stampa di presentazione la stagione 2010.

    L’australiano si dice pronto a combattere per il titolo mondiale MotoGP e afferma che, superati i problemi fisici della passata stagione, vuole puntare sulla costanza dei risultati: e se si vedrà sempre il fantastico Stoner del finale di campionato sarà dura per tutti, anche per il campione della Yamaha.

    Sono certo di poter combattere per il titolo, ma so che è ancora Valentino Rossi l’uomo da battere.

    Casey Stoner torna sulla possibilità di vincere il titolo e dice di volersela giocare anche quest’anno, ma di essere consapevole che ancora una volta è lui, Valentino Rossi, l’uomo da battere. E per batterlo bisognerà fare affidamento su quella è la sua arma più straordinaria: la costanza.

    Valentino è uno che corre tutti i GP e fa sempre risultato, e questo i suoi rivali sembrano averlo capito.

    Ora sto bene, ho superato tutti i miei problemi fisici, e voglio essere costante, il più costante possibile per tutta la stagione,” ha dichiarato Stoner durante la conferenza stampa a Madonna di Campiglio, “L’anno scorso ero cotto: inizialmente pensavo a un raffreddore, ma poi vedevo che i problemi continuavano. ho deciso di stare a casa. E quando sono tornato mi sono trovato forte come prima, anche grazie al team. Ora sono sicuro di poter puntare a vincere un altro Mondiale.

    E per il suo futuro? Per l’australiano si parla di Honda, con il passaggio di Rossi in Ducati, ma lui glissa: “L’anno prossimo ci saranno tanti contratti in scadenza e tutti si guarderanno in giro, ovviamente. Io non sono coinvolto. Bisognerà aspettare.