E’ subito boom per la nuova Golf, una te la vendono con gli incentivi: devi muoverti subito se vuoi quello sconto

Meglio affrettarsi se si desidera acquistare la nuova Golf appena lanciata da Volkswagen. Su uno dei modelli si può risparmiare e non poco

Torna ad animare il mercato dell’auto un modello tra i più longevi della produzione Volkswagen. Appartenente al segmento C delle compatte, venne rilasciata per la prima volta nel 1974 divenendo subito un riferimento su mercato. Da allora la Golf è stata sottoposta a diversi aggiornamenti, volti a renderla più vicina alle esigenze del pubblico, sia dal profilo estetico che della motorizzazione.

Ed è proprio su quest’ultimo aspetto che si è concentrato l’intervento più recente di restyling che ha portato alla realizzazione della Golf e-Hybrid. A spingere l’auto è un propulsore 1.5 TSI benzina EVO2 in grado di erogare 150 cv e 250 Nm di coppia, abbinato un’unità elettrica da 115 cv con cambio DSG a sei marce, per complessivi 204 cv e 350 Nm di coppia.L’autonomia di percorrenza solo con l’elettrico è superiore ai 100 chilometri.

Dunque, chi volesse un’auto nuova non full electric, ma comunque in grado di limitare l’inquinamento, in questa versione della Golf trova una soluzione valida e meno costosa del previsto.

La nuova Volkswagen Golf è da non perdere, come risparmiare

Come tutte le auto ibride, anche la nuova Golf può godere dei vantaggi degli incentivi statali che possono arrivare un bonus massimo di 13,750 euro, qualora si disponga di un ISEE familiare inferiore ai 30mila euro e di un usato da rottamare che appartenga ad una classe non superiore alla Euro 2. Questa somma è valida solo per le full electric ma anche per le ibride si possono risparmiare fino a 6mila euro sul prezzo iniziale di acquisto.

Golf eHybrid sconto incentivi statali
Golf eHybrid, come risparmiare sul prezzo (Volkswagen) -derapate.allaguida.it

La Golf e-Hybrid che segue la GTI ha un prezzo di listino di 42.900 euro, che eccederebbe di duecento euro la somma limite stabilita dal Governo per poter allo sconto riservato agli EV e alle plug-in. Tuttavia grazie alle spese di messa su strada che fanno lievitare la cifra reale di 833,28 euro e ad un range di emissioni nocive tra i 6 e i 9 g/m si può ottenere l’incentivo, il quale sarà più elevato con la rottamazione di un modello inquinante.

Proposta in due allestimenti presenta tra le dotazioni: i cerchi in lega da 17 pollici, i proiettori a LED, il climatizzatore a tre zone, il sistema keyless, un display centrale da 12,9 pollici, i sedili massaggianti e due cavi per il recharge Mode 2 e 3. Tra gli ADAS troviamo invece: il cruise control adattivo, il mantenimento della corsia, l’aiuto al parcheggio con telecamera posteriore e la frenata d’emergenza. Scegliendo la più sportiva eHybrid 50 Years i cerchi in lega sono da 18″ ed è installato l’assistente vocale.

Con i suoi 48.250 euro non può rientra negli incentivi la Golf GTE da 272 cv e 400 Nm di coppia. Tra i suoi plus la possibilità di ricaricare dal 10 all’80% in appena 25 minuti.  La richiesta degli incentivi partirà da lunedì 3 giugno. Pertanto, è opportuno procedere in fretta nel caso di elevate richieste che possano comportare una diminuzione importante dei fondi stanziati.

Impostazioni privacy