Max, io non accetterei!

da , il

    Max, io non accetterei!

    Max Biaggi si trova in queste ore di fronte ad una delle scelte più difficili della sua carriera.

    Io posso solo dire che, se le condizioni per passare alla Suzuki in SBK restano quelle note, fossi in lui non accetterei mai!

    Lasciando perdere il trattamento economico (che pure ha il suo peso, visto che a Biaggi è stata offerta la metà della cifra da lui richiesta), non è assolutamente accettabile che un campione come Max sia dirottato nel team satellite italiano, e per di più costretto ad usare sospensioni Ohlins invece delle ufficiali Showa (sempre a causa dell’ignobile, vergognoso veto della Honda su Max, come è noto la Showa appartiene alla Honda!), e soprattutto sia privato dell’elettronica ufficiale Mitsubishi.

    Anche qui la scusa è assolutamente ridicola, la casa non potrebbe produrre una qualche eprom in più…..un colosso industriale come la Mitsubishi?? Assurdo! E per questa risibile scusa, Max dovrebbe correre per metà campionato (almeno, forse tutto) con un’elettronica da pilota amatoriale??

    Risulta chiaro come la Suzuki in realtà non voglia Max. Non per il fatto di dover dirottare ad un altro team il pilota pupillo della Casa (anche se prende regolarmente almeno un secondo al giro da Corser) Kagayama, ma proprio per evidente e palese disinteresse.

    Sembra che il solo Batta abbia capito quale enorme miglioramento per la SBK tutta costituisca la eventuale partecipazione di Max al campionato delle derivate di serie, in termini di pubblicità e di successo di pubblico. Del resto questo benefico influsso è già sotto gli occhi di tutti: Max non ha ancora firmato nulla, e già l’interesse mondiale per il prossimo Campionato Superbike in questo momento risulta nettamente maggiore che per quello, che si annuncia invece davvero miserando, della MotoGp.

    La Suzuki invece non sembra cogliere il grande potenziale pubblicitario di avere Max (che ha decine di migliaia di fans in tutto il mondo) in sella ad una sua moto vincente: contenta lei….

    Per di più, le dichiarazioni di Corser, chiaramente spaventato dall’eventuale confronto con Max (“non lo voglio nel mio box”, ha dichiarato l’australiano, il che equivale a dire che non lo vuole nel team ufficiale, ad usufruire di un mezzo uguale al suo!) non preannunciano certo una convivenza serena tra i due.

    Fossi in Max – anche se personalmente amerei vederlo in azione con la Suzuki Alstare ufficiale (quella VERA!) – risponderei picche alle umilianti e svogliate offerte della Suzuki (che è stata quasi forzata da Batta, come sappiamo), e passerei piuttosto alla F1 con la Midland, oppure mi prenderei un anno sabbatico: sempre meglio che questo trattamento assolutamente immeritato, indegno di un campione come lui.

    Anche l’offerta di Fiorani, che vorrebbe Max nel team Ten Kate in sella alla CBR 1000 RR, è assolutamente inaccettabile per Biaggi. Dopo tutto il vero e proprio odio manifestato dai dirigenti Honda per Max, il corsaro dovrebbe correre per loro?? Assurdo…..

    Comunque vada, auguro a Max di fare una scelta ponderata, rispettosa del suo grande prestigio, e memore del suo eccezionale passato sportivo.