F1, Hamilton e l’obiettivo alla Ferrari: “Voglio tornare a vincere”

Nonostante Lewis Hamilton stia vivendo una stagione di Formula 1 importante con la Mercedes, già è proiettato verso l’approdo in Ferrari del prossimo anno.

L’obiettivo è quello di riportare in alto una scuderia che ha avuto qualche problema negli ultimi anni. Un successo che manca dal 2008 quando proprio Hamilton fece trionfare il cavallino rampante.

Da quel momento ha vinto quattro volte di fila la Redbull, otto la Mercedes e poi ancora due la Red Bull. Le sue parole sono molto importanti e fanno capire il suo atteggiamento da vincente in un’intervista a CBS: “Non sono concentrato troppo sul mio futuro in Formula 1, ma voglio il mio ottavo Mondiale o, almeno, quantomeno lottare per questo obiettivo”.

Torna sugli ultimi anni Hamilton, sottolineando: “È stata dura in questi anni, non poteva davvero andare peggio. Naturalmente noi esistiamo per vincere e quando non lo fai la prospettiva cambia radicalmente. Non si tratta però solo di inseguire, ma anche di migliorare. Mi è comunque piaciuta questa esperienza, ma dopo tre anni in questo modo voglio tornare al mio posto”.

Parla però della Mercedes già al passato: “Questa avventura è stata estremamente emozionata, nutro tanto amore per questa squadra. Non me ne vado perché sono infelice o ho problemi di relazione. Mercedes mi ha sostenuto da quando avevo 13 anni, quindi amo il marchio e le persone che vi lavorano. Sono stati con me nella buona e nella cattiva sorte”.

Hamilton e i sette Mondiali vinti

Lewis Hamilton è uno dei più importanti piloti della storia internazionale della Formula 1. Il classe 1985 ha debuttato in F1 nel 2007 con la McLaren centrando subito il podio e piazzandosi al secondo posto. L’anno dopo arrivava la vittoria del suo primo Mondiale.

Hamilton successo
Hamilton ha vinto 7 Mondiali (ANSA) Derapate.AllaGuida.it

Passano poi quattro anni di mancate vittorie, e senza nemmeno un podio, che lo portano a cambiare team. Dopo un anno di assestamento in Mercedes, dove arriva quarto, vince due Mondiali di fila, che sarebbero stati sei qualora non ci fosse stato il secondo posto del 2016 quando viene beffato dal compagno di squadra Nico Rosberg.

Il record dei sette mondiali conquistati lo rende il migliore di tutti i tempi insieme a un’altra leggenda, cioè Michael Schumacher. Con un’eventuale vittoria diventerebbe il pilota più vincente della storia della F1 e sicuramente questo ritorno in Ferrari sa di successo annunciato e di volontà di entrare ancor di più nella storia nonostante quanto fatto fino a questo momento sia incredibile.

Impostazioni privacy