Moto 250: Simoncelli riapre i giochi ad Assen

Marco Simoncelli, con il podio ottenuto ad Assen e il ritiro per incidente di Bautista, recupera punti preziosi per la sua difficile rincorsa al titolo mondiale della quarto di litro

da , il

    Dopo il podio conquistato sul tracciato di Assen, l’italiano Marco Simoncelli potrebbe aver riaperto i giochi relativi alla vittoria finale del Motomondiale classe 250cc. Gara, comunque, difficile per il pilota della Gilera che ha dovuto fronteggiare diversi problemi legati al suo pneumatico posteriore e a Barbera.

    Il terzo posto ottenuto in terra olandese, adesso, diventa fondamentale per la rincorsa al titolo di Super Sic, soprattutto se lo si rapporta alla caduta subita da parte del vecchio leader della classifica generale, Alvaro Bautista.

    Lo spagnolo, durante la lotta per il primo posto con Hiroshi Aoyama, è finito per sbattere contro il posteriore della moto del giapponese, finendo fuori gara.

    In definitiva, Hiroshi ha portato a casa il suo secondo successo annuale, mentre Simoncelli ha concluso la sua corsa in terza posizione recuperando punti preziosi per la sua entusiasmante rincorsa al titolo della quaro di litro.

    A guidare la leadership mondiale dopo il Gran Premio di Olanda, è proprio il nipponico Aoyama con uno score di 121, lo seguono a distanza ravvicinata l’amico Bautista, fermo a 108 e l’altro spagnolo Hector Barbera a 95 punti.

    Più staccato da questo terzetto, si ritrova il nostro Marco, il quale grazie al podio ottenuto si ferma a quota 77, ma rientra nel discorso iridato, anche se sono sempre 44, le lunghezze che lo separano dalla vetta.

    Per Sic, questa stagione è la più difficile che ha dovuto affrontare nella sua pur breve carriera agonistica e molti dei suoi fans si chiedono cosa sarebbe successo se Simoncelli non avesse subito l’infortunio al polso destro durante i suoi allenamenti estivi.