MotoGP Brno 2014, conferenza stampa: Rossi “obiettivo di combattere con Marc e Jorge”

Leggiamo insieme le dichiarazioni dei piloti alla conferenza stampa della MotoGP a Brno 2014

da , il

    Inizia ufficialmente il weekend di gara della MotoGP a Brno 2014. Si è appena tenuta la conferenza stampa, dove abbiamo avuto l’occasione di sentire le prime impressioni dei piloti sulla gara di domenica (cliccate qui per gli orari delle dirette televisive). Marc Marquez arriva in Repubblica Ceca con il suo decimo successo in tasca consecutivo ottenuto con un’ottima gara ad Indianapolis. Lo spagnolo ha vinto negli ultimi due anni a Brno, nonostante dica di non trovarsi molto bene qui: prima in Moto 2, poi in MotoGP.

    “Mi sento bene dopo indianapolis - dice Marquez ai microfoni – questa è la cosa più importante. E’ un circuito molto diverso rispetto ad Indy, abbiamo fatto dei test qualche settimana fa ed è stato importante perchè abbiamo trovato un buon assetto”. Il pilota della Honda ha poi proseguito commentando il discorso del meteo: “la pista cambierà un po’ perchè tre settimane fa era più scivolosa, ma la cosa più importante durante il weekend sarà il meteo, che sembra instabile. Al momento mi sento bene perchè più o meno sappiamo già l’assetto da usare”. “Qui a Brno mi piace il tracciato, ma alcuni anni ho faticato”, aggiunge lo spagnolo. “L’anno scorso ho vinto e quindi mi sento a mio agio. So che la Yamaha sarà molto forte”, “ma cercheremo di combattere per la vittoria”. In merito ai suoi diretti avversari: “Lorenzo è tornato al suo livello normale: ad Indianapolis è stato forte”. Interrogato sul fardello che si deve portare per le attese di tutti sulla sua eventuale 11esima vittoria di fila, ha detto: “sono fiero per le 10 vittorie già ottenute, ma se vincerà l’11esima o no a me non importa, perchè il mio obiettivo è vincere il campionato”. Il suo atteggiamento, insomma, è: sono contento perchè quando si inizia la stagione sembra difficile ottenere già 10 vittorie. E lui le ha già ottenute, tutte di fila.

    Valentino Rossi, come abbiamo già visto parlando della storia su Brno, ha detto ai microfoni: “per me ci sono dei ricordi fantastici su questo circuito. Ad esempio la prima vittoria nel 1996″. “E’ passato molto molto tempo, ma ricordo bene perchè è un’emozione per un pilota vincere per la prima volta”. Il Dottore si dice speranzoso: “Brno è sempre stato uno dei miei preferiti, è una pista che è fantastica con la MotoGP: è veloce e si può utilizzare il massimo potenziale della moto”. Quali sono gli obiettivi per il weekend di gara, gli viene domandato. “Questo weekend il mio oiettivo è migliorare il mio stile e le mie traiettorie, di combattere con Marc e con Jorge, ma anche con Dani. Per lottare per il podio devo fare un passo in avanti rispetto all’anno scorso”.

    La parola viene passata a Lorenzo: “ero davvero contento per il secondo posto ad Indy, perchè fino alla fine della gara abbiamo dimostrato un buon passo”. “Con una buona partenza e con delle linee più difensive avrei potuto rimanere più vicino a Marc, ma questo fa parte della gara”, ha commentato sulla precedente corsa. Parlando di Brno: “è una pista che ci da dei benefici per il nostro tipo di moto e per il mio stile”. “Stiamo a vedere come sarà il meteo, che pare essere un po’ instabile“, ha aggiunto. L’obiettivo? “Ripetere una buona gara”.

    Pol Espargarò: “sono contento del risultato finale (ad Indy, n.d.r.), ma se vediamo i tempi sulla carta eravamo molto lontani da Marc. Abbiamo fatto una buona gara ed un buon weekend, sono molto contento, ma possiamo e dobbiamo migliorare”. Il pilota ha aggiunto: “ringrazio la Yamaha che mi ha dato la possibilità di dimostrare cosa sono in grado di fare. Sono molto giovane ma abbiamo possibilità di migliorare”, dicendo così si riferisce sia alla sua guida che al team. “Quando guardi gli altri piloti ti rendi sempre conto di avere possibilità di miglioramento”, ha proseguito. Pol viene interrogato sulle sue impressioni sulla pista di Brno e dice: “mi piace questa pista: ho dei bei ricordi. Feci il mio primo test in 125 qui. Mi divertii molto in quei test, anche se ero molto agitato ottenni dei buoni risultati”. Quando gli viene chiesto, infine, quale sia l’obiettivo per il weekend: “dobbiamo cercare una buona fila in qualifica”.