Motogp Germania: il circuito del Sachsenring

Ecco tutte le caratteristiche del Circuito del Sachsering, dove anche quest'anno si correra' il Gran Premio di Germania di Motogp: il circuito, il piu' corto di tutto il motomondiale, riserva sempre piacevoli sorprese

da , il

    Settimana di Motogp quella appena iniziata. Venerdi’, sabato e domenica e’ di scena il GP di Germania sul circuito del Sachsenring, nona prova di questo combattutissimo mondiale.

    La pista del Sachsenring fa parte della storia motociclistica tedesca. Sul circuito, situato nella regione della Sassonia, si disputano gare a due ruote gia’ dal lontano 1927. Negli anni dal ’61 al ’72 e’ stato sede del GP di Germania, dopodiche’, non rispondendo piu’ alle norme di sicurezza del tempo, venne abbandonato dalla massima categoria che vi torno’ a gareggiare nel 1998, dopo tanti lavori di ristrutturazione che hanno trasformato il vecchio circuito come lo vediamo ora. Con i suoi 3671 metri e’ oggi il circuito piu’ corto del mondiale, presenta 10 curve a sinistra e 4 a destra con un rettilineo di circa 800 metri.

    L’anno scorso la gara fu segnata da una pioggia battente che non aiuto’ lo spettacolo in pista. Fu Daniel Pedrosa a partire in testa ma dopo pochi giri cadde e quell’incidente lo fece uscire dalla lotta per il mondiale che ando’ a fine stagione a Valentino Rossi. Proprio il pesarese si piazzo’ al secondo posto preceduto solamente da un grandissimo Casey Stoner che vinse la gara in solitaria.

    Nella storia del Sachsenring i colori italiani sono spesso stati protagonisti: dalla sua riapertura nel 1998 le vittorie tricolori sono state ben cinque, grazie ai due trionfi di Max Biaggi nel 2001 e 2004 e alla tripletta di Valentino Rossi, dominatore in Germania nel 2002, 2005 e nel 2006.