Nuovo SUV cinese copia della Skoda: promette un’autonomia da urlo

Dalla Cina, sbarca sulle nostre strade un nuovo SUV che ricorda una Skoda. Ecco perché vale la pena acquistarlo.

La prima volta che è apparso in pubblico, è stato nel contesto della Design Week di Milano, una scelta non casuale ma che ben fa capire come il costruttore voglia puntare ad una clientela di classe e ricercata o comunque desiderosa di distinguersi. Realizzato in Cina, lo Sport Utility Vehicle di cui parliamo oggi strizza l’occhio anche ai più attenti alle sorti dell’ambiente, proponendosi in chiave full electric e nella versione plug-in-hybrid.

Il punto di forza del nuovissimo veicolo cinese che stiamo per scoprire sta proprio nella capacità della batteria e nell’autonomia che garantisce trattandosi di un mezzo comunque di una certa mole. Stando alle specifiche, prima di ricaricare si possono percorrere 318 km. Da segnalare una novità che non farà piacere a molti. Se di solito quando si parla di veicoli prodotti in Cina se ne sottolinea il prezzo accessibile, in questo caso la storia è diversa, visto che  quando verrà messo in commercio nel Vecchio Continente, probabilmente la cifra salirà.

Il nuovo SUV cinese imita Skoda, le specifiche tecniche

Dietro alla realizzazione del mezzo c’è il colosso Dongfeng Motor che, tramite il suo marchio di lusso Voyah, nato nell’immediato post pandemia, ha rinnovato il SUV Free 318, adeguandolo alle attuali esigenze del mercato.

Lungo ben 4,9 metri, alto 1,6 metri e largo 1,9, il Free 318 vanta un passo di 2,9 metri per cui all’interno dell’abitacolo, come nel vano posteriore si può usufruire di molto spazio. Sulla bilancia, il mezzo fa segnare le 2,1 tonnellate, quindi non parliamo di un peso piuma, mentre premendo l’acceleratore a fondo si arriva a 184 km/h. Dal punto di vista estetico, colpiscono le pinze dei freni di colore rosso e l’inedito design dei cerchi in lega, un tocco di classe grazie all’intervento della nostrana Italdesign che ne ha curato il look.

SUV Voyah cinese costo basso prezzo clone
Il nuovo Voyah Free (YouTube) – Derapate.allaguida.it

Come anticipato, però, il punto di forza è rappresentato dal motore. La variante ibrida presenta un’unità a benzina quattro cilindri 1.5 turbo in grado di erogare fino a 150 cv, a cui si aggiunge quella elettrica collocata sull’asse posteriore, da 272 cv per una coppia massima di 410 Nm. L’accumulatore ha una capacità di 39,2 kWh e di base offre una durata di 210 km. Per poter contemplare il range di cui abbiamo accennato all’inizio è probabile che venga fornita una batteria più potente, ma per ora non sono stati diffusi ulteriori dettagli.

Il mezzo è disponibile in Cina con un prezzo di soli 266.900 yuan o 30.000 euro nostrani ma come detto, bisognerà vedere se il mezzo sbarcherà in Europa e in caso, quanto verrà a costare nel Vecchio Continente.

Impostazioni privacy