La Ferrari spreca un punto?

da , il

    La Ferrari spreca un punto?

    GP di Malesia: Schumacher rientra in pista dopo il secondo pit stop e si ritrova davanti Massa. Lasciamo stare la delusione provata nel vedere il tedesco dietro al giovane brasiliano che, per di più, era partito dal fondo dello schieramento. A quel punto l’unico spunto di interesse rimasto al Gran Premio è vedere come finirà tra i due: Schumy attacca o ci pensano dai box ad avvertire Felipe che è il momento di alzare il piede? Nessuna delle due.

    Il brasiliano continua ad andare del suo passo, il tedesco si avvicina senza troppa convinzione. Il sospetto che possa finire così diventa sempre più concreto.

    Resta il piccolo dubbio che sia l’ultimo giro quello buono per vedere lo scambio delle posizioni. Ma così non è.

    Massa davanti, Schumacher dietro fino al traguardo.

    Incredibile! Un privilegio che raramente era toccato ai suoi predecessori è stato per Massa una cosa naturale. Per di più ad inizio stagione dove non è dato sapere quanto peserà quel punto.

    Si dirà, in fondo era solo un punto e non valeva la pena dare adito alle solite polemiche per così poco.

    Certamente. Possiamo essere d’accordo. Unica obiezione da fare è che a volte un punto ha cambiato la storia di questo sport. E dato che le gerarchie mai come quest’anno sono state palesi, forse sarebbe stata opportuna una piccola comunicazione dai box. Massa, per come lo conosciamo, non avrebbe certo protestato e Schumacher sarebbe rimasto da solo al secondo posto nel mondiale.

    Quanto agli scommettitori, che già altre volte sono stati tirati in ballo per denunciare come scorretto il comportamento della Ferrari, siamo sicuri che nessuno con un po’ di sale in zucca punterebbe dei soldi su Massa davanti al Kaiser!

    Al di là degli scherzi, non sappiamo se questo episodio è stato solo un caso o un segnale importante che a Maranello sta cambiando aria.

    Chissà, forse si stanno già preparando a non fare favoritisimi in vista di un 2007 nel quale ci saranno da gestire due piloti di massimo livello come, ad esempio, Kimi e Schumy?