Moto e olio motore: il grande rischio che molti ignorano

Nessun motociclista provetto farebbe mai questo errore da “novellino” anche perché le conseguenze sono potenzialmente devastanti per il mezzo 

Essere dei motociclisti esperti non significa solo saper portare la propria Brutale o Hayabusa alla massima velocità in curva, in rettilineo o perché no in pista. Il vero motociclista si vede nel modo in cui tratta la sua motocicletta, facendo si che tutti i componenti meccanici, del motore e anche l’elettronica della moto siano sempre trattati con cura, durando molto più della media.

Oggi, scopriremo che anche se non si conoscono nel dettaglio alcune caratteristiche ed indicazioni riguardanti l’uso di un prodotto per la vostra motocicletta, non è mai tardi per arrivare a comprendere i rischi ed evitare comportamenti molto pericolosi. Nello specifico, si parla di olio per il motore, una sostanza atta a lubrificare gli elementi mobili del propulsore della moto come dell’automobile.

Come sappiamo tutti, scegliere il carburante, i liquidi e soprattutto l’olio adatto per un motore fa la differenza tra una durata longeva dello stesso e l’insorgere di problemi di ogni tipo che possono portare il propulsore a rompersi o comunque a durare molto meno di quanto avrebbe fatto se aveste usato un prodotto adatto. Ecco perché, oggi vedremo un comportamento rischioso da non intraprendere mai.

Olio motore, sicuro di saperlo?

Tanto per cominciare bisogna evitare di eccedere in entrambi i casi: non cambiare mai l’olio alla moto – di solito va fatto ogni 10-15mila chilometri ma dipende anche da modello e stato di usura del mezzo – significa andare incontro ad una mancata lubrificazione degli organi meccanici, rischiando un guasto. D’altra parte invece eccedere con il livello dell’olio può portare ad una pericolosissima sovra compressione nello scomparto di lubrificazione del mezzo.

Olio motore moto pericolo consigli guida
Olio motore, ecco il comportamento da evitare (Canva) – Derapate.allaguida.it

Un altro comportamento a rischio in questo senso è passare con un motore da moto dall’olio minerale a quello sintetico da un momento all’altro. Questo comportamento apparentemente innocuo è una modificazione non da poco nella composizione dell’olio usato su un motore e, specie su modelli vecchi e che richiedono prodotti specifici, può portare a danni gravi alle guarnizioni e guasti del propulsore.

E’ dunque questo un comportamento da evitare assolutamente. Cambiare di improvviso l’olio da minerale a sintetico da un momento all’altro può portare ad un guasto anche importante del mezzo. Meglio quindi consultare un meccanico prima di portare a termine l’operazione o valutare lo stato della moto e l’età o le condizioni del motore che monta.

Impostazioni privacy