F1 2013, Hamilton: “Solo Alonso può battere Vettel”

Lewis Hamilton analizza la stagione 2013 di Formula 1 quando ci si appresta ad affrontare il giro di boa

da , il

    alonso hamilton f1 2013

    Lewis Hamilton analizza con lucidità la stagione 2013 di Formula 1 quando ci si appresta ad affrontare il giro di boa. La Red Bull di Sebastian Vettel vola e nessuno sembra poterla fermare. Sicuramente non la Mercedes che accusa ancora importanti problemi nella gestione delle Pirelli quando le temperature superano i 40°C:“Dobbiamo solo pregare e sperare che le gomme funzionino”, ha ammesso. Probabilmente non la Lotus che non è attrezzata tanto quanto i veri top team. Resta, allora, la Ferrari:“Per Fernando Alonso non è ancora finita. Lui è ancora in lotta”, ha dichiarato convinto il britannico.

    Hamilton: “Non credo al titolo”

    “Non sto proprio pensando al campionato in questo momento. Come potrei? Non avrebbe senso – ha detto Hamilton in una delle interviste dopo il Gran Premio di Germania riportata dalla DPA – Adesso non ci resta che sperare che le nuove mescole portate dalla Pirelli funzionino sulla nostra macchina. Mi piacerebbe poter vincere ma non sento che stia per accadere” Chi, se non Vettel, allora può ambire alla vittoria del campionato? “Solo Fernando lo ha ancora sotto tiro, per tutti gli altri rivali è fuori portata”, ha sentenziato.

    Coulthard: “Se la Ferrari stecca ancora, Alonso lascia…”

    Fernando Alonso è ancora lì a giocarsi il titolo dovendo remare di brutto per tenere la Ferrari in scia della Red Bull. La domanda che in molti si sono fatti è per quanto altro tempo l’asso di Oviedo avrà voglia di aspettare la scuderia italiana. Se l’è chiesto anche David Coulthard nella sua rubrica post-GP che tiene con la BBC. “Sembrano più conviti di farcela quest’anno rispetto al 2012 quanto avevano del vantaggio in classifica. Alonso appare sempre ottimista ma dalle sue parole si capisce che c’è del malcontento – ha sottolineato lo scozzese – Non sta vincendo un mondiale da troppo tempo. Si sa che ha già sbattuto i pugni sul tavolo, perché è consapevole che le colpe non sono le sue. Viene da chiedersi quanto voglia ancora restare in Ferrari. Ha 32 anni e non più di 4 o 5 ancora ai massimi livelli…”

    Hamilton: “Più gareggio con lui e più rispetto Vettel”

    Lewis Hamilton spesso sembra non avere occhi che per Fernando Alonso. In una intervista rilasciata a Martin Brundle, però, il pilota Mercedes si lascia andare anche in complimenti per Sebastian Vettel:“Non credo che sia giusto dire che è un “sopravvalutato”. E’ ovvio che sia un pilota incredibilmente speciale. Quello che ha fatto in questi tre anni è fenomenale. Più gareggio con lui e più lo rispetto”.

    FOTOGALLERY: E’ ADDIO TRA HAMILTON E LA FIDANZATA NICOLE SCHERZINGER