F1 2015: annullati i doppi punti finali e la ripartenza da fermi dopo la Safety Car

Formula 1: abolito il doppio punteggio all'ultima gara e, in ottica 2015, anche la ripartenza da fermo dopo l'ingresso della Safety Car

da , il

    F1 2015: annullati i doppi punti finali e la ripartenza da fermi dopo la Safety Car

    La riunione di Ginevra dello Strategy Group e la Commissione F1 ha dato alcuni interessanti risultati. In breve, alla presenza di tutti i massimi responsabili delle scuderie di Formula 1, è stato deciso di abolire la regola che assegna punti doppi all’ultima gara del calendario 2015. Al tempo stesso sono state definitivamente bocciate altre due regole controverse come quella che avrebbe portato, in occasione dell’ingresso della Safety Car, ad una nuova ripartenza da fermo e quella – già in vigore da metà 2014 – che vieta alcune comunicazioni via radio poiché intese come aiuti al pilota. Dal prossimo anno sarà lecito dirsi qualunque cosa tra muretto e abitacolo. E’ al vaglio, infine, l’idea di cambiare il sistema di penalità in caso di sostituzione anticipata di componenti di power unit e cambio. Resta apertissimo, invece, il fronte del congelamento dei propulsori. In tal senso Jean Todt, presidente FIA, ha sintetizzato così il problema:“Si può parlare di congelamento solo se i motori sono tutti sullo stesso livello. Al tempo stesso non si può penalizzare la Mercedes per aver fatto un lavoro migliore degli altri…”

    F1 in crisi: spettatori Tv in calo netto

    Chi farà capire ai padroni della F1 che la categoria è in crisi? Non di certo i tanti addetti ai lavori con le loro ben inquadrate analisi. Purtroppo. Sarà il grande pubblico, da sempre impietoso nel decidere se cambiare canale o meno, che decreterà il successo o l’insuccesso del lavoro svolto dai padroni del Circus. Una prima botta all’audience è arrivata nel 2014 dal passaggio della Formula 1 alle emittenti a pagamento. Ora dalla Germania si alza un ulteriore campanello d’allarme visto che la diminuzione di spettatori ha sfiorato il 20% nonostante il dominio Mercedes. “Regole abbastanza incomprensibili e un’immagine di sé non produttiva hanno deluso e disaffezionato gli appassionati nonostante ci siano corse abbastanza divertenti”, è stata in sintesi l’analisi che il responsabile della rete RTL, Manfred Loppe, ha rilasciato a motorsport.com.

    LEGGI ANCHE: LE CURIOSITA’ CHE NON SAPETE SU SEBASTIAN VETTEL

    F1 2015: Pirelli già pronta

    I test di Abu Dhabi sono stati utili innanzitutto per far conoscere alle squadre le nuove mescole che la Pirelli ha progettato per la stagione 2015 di Formula 1. Le novità interessano le mescole medium, soft e supersoft che, in versione 2015, rappresentano un’evoluzione dei concetti già visti in azione quest’anno. “Siamo molto felici delle prime impressioni riportate dai piloti: i miglioramenti che abbiamo voluto concretizzare con le nuove gomme sono già apprezzabili - ha dichiarato Paul Hembery sul sito ufficiale Pirelli - Non si tratta di cambiamenti radicali: abbiamo apportato qualche piccola variazione, in particolare nell’area in corona della gomma posteriore che influenza l’area d’impronta. Questa nuova costruzione ottimizza la distribuzione delle temperature: il calore si propaga in modo più uniforme, con l’obiettivo di migliori prestazioni e trazione. Abbiamo introdotto anche una nuova mescola supersoft, realizzata nell’ottica di una migliore resistenza meccanica”. Il direttore Pirelli Motorsport ha precisato che che l’obiettivo per il 2015 resta lo stesso delle stagioni precedenti:“Avere Gran Premi con due o tre pit-stop. Ora resta da vedere quanto miglioreranno le prestazioni delle monoposto: ci aspettiamo un progresso cronometrico di un secondo o più per giro rispetto al 2014, il che ovviamente influenzerà decisamente il comportamento degli pneumatici.”