GP Turchia F1 2010: il circuito di Istanbul

Formula 1: anteprima, scheda circuito, orario e programmi tv, meteo di Istanbul e tutto ciò che serve per seguire al meglio il Gran Premio di Turchia 2010 dove la Ferrari spera di battere le Red Bull e tenere aperto il campionato

da , il

    GP Turchia: il circuito di Istanbul

    Arriva il Gran Premio di Turchia. A 24 ore dalla prima sessione di prove libere, riportiamo tutto quello che c’è da sapere per seguire il settimo appuntamento stagionale del mondiale 2010 di Formula 1. La tappa di Istanbul si preannuncia cruciale per Ferrari e McLaren, vale a dire i principali sfidanti della Red Bull. Fernando Alonso e Lewis Hamilton, in particolare, dati come favoriti nel ruolo di antagonisti a Mark Webber e Sebastian Vettel per la conquista dell’iride, devono dimostrare che le loro monoposto hanno ricucito il gap con le stupende creature di Adrian Newey!

    ISTANBUL PARK. Il settimo appuntamento della stagione 2010 di Formula 1 va in scena sull’asfalto dell’Istanbul Otodrom. L’impianto che sorge poco fuori dalla capitale turca, ospita la massima competizione motoristica per la sesta volta. La caratteristica principale dell’impianto uscito, così come tutti quelli della sua generazione, dalla mente di Hermann Tilke, sono i curvoni veloci ed i vari saliscendi che fanno divertire molto i piloti. Un po’ meno il pubblico che, almeno nelle gare della F1, fatica a vedere sorpassi. Fiore all’occhiello della pista è la curva 8: un curvone lungo a sinistra da fare in pieno e con ben 4 punti di corda. Punto debole dell’evento è la scarsa affluenza di pubblico. Dopo il grande successo delle prime edizioni, col passare degli anni gli spalti si sono rivelati inesorabilmente semivuoti.

    SCHEDA CIRCUITO. Un giro misura 5.338 metri che moltiplicati per i 58 giri della gara danno una distanza totale di 309,396 km. Le curve sono 14 di cui 8 a sinistra e 6 a destra. Le mescole portate dalla Bridgestone sono la soffice e la dura. Il giro più veloce in assoluto appartiene a Montoya che nel 2005 ha fermato i cronometri sull’1:24.770. Il record sulla distanza è dello stesso anno ed è firmato Raikkonen. Il finlandese impiego 1h24:34.454 per portare la sua McLaren per prima sotto alla bandiera a scacchi.

    NUMERI E RECORD. L’uomo di Istanbul è senza dubbio Felipe Massa. Il brasiliano ha vinto 3 volte su 5 apparizioni ed è da considerarsi imbattuto quando si è presentato al via con una monoposto competitiva. Riuscirà a rispettare la tradizione anche stavolta? Grazie ai 3 successi di Massa, la Ferrari è anche il team con più affermazioni (3) e con più pole position (3, sempre con Massa). Agli altri non restano che le briciole: Kimi Raikkonen ha vinto nella prima edizione del 2005 mentre Jenson Button nell’ultima del 2009. Come detto, in quei casi Felipe Massa guidava una monoposto non in grado di competere con i migliori.

    GP TURCHIA TV. Ricordiamo che la RAI trasmetterà in diretta Tv qualifiche e gara. Le 3 manche che mettono in palio la pole position saranno visibili su Rai Due alle ore 13 di sabato 29 maggio. La partenza del GP di Turchia 2010, invece, andrà in onda su Rai Uno alle ore 14 di domenica 30 maggio con collegamento in diretta dalle 13,10.

    METEO ISTANBUL. Si dice che l’impianto turco abbia un ottimo impianto drenante. Si dice. E basta. Non si è mai visto all’opera perché solitamente su Istanbul splende il sole. Anche stavolta la tradizione non sarà smentita. Le previsioni meteo parlano di bel tempo per tutto il weekend per una gara che può essere considerata la prima della bollente saga estiva del mondiale 2010 di Formula 1.

    SCOMMESSE F1. Per chi ama puntare qualche soldo sull’evento sportivo segnaliamo che i bookmakers danno come favorito Vettel cno 2.75 davantia Webbera 3.75. Alonso paga 4.3. Più staccati tutti gli altri con Hamilton a 7.5, Button addirittura a 15 e Massa (fateci un pensierino) a 34. Il brasiliano è, in questo caso, grandemente sottostimato.