Valentino Rossi e il test di Valencia: Ducati ringrazia Yamaha

Dopo la notizia della concessione a Valentino Rossi del test di Valencia con la Ducati, Borgo Panigale ha voluto ringraziare la Yamaha per il bel gesto, in virtù della sana rivalità sportiva

da , il

    Valentino Rossi Ducati

    Ap/LaPresse

    La Ducati vuole ringraziare Yamaha per aver concesso a Valentino Rossi di provare la nuova Desmosedici in occasione del test della MotoGP a Valencia, subito dopo l’ultimo Gran Premio del motomondiale 2010. In un’intervista hanno parlato sia Alessandro Cicognani che Vittoriano Guareschi: “avevamo previsto questa soluzione, considerando il rapporto che abbiamo avuto con la Yamaha nel corso degli ultimi mesi e in particolare con Lin Jarvis”.

    Dopo la notizia dell’accordo tra Valentino Rossi e la Ducati giunta nel giorno di Ferragosto, arriva anche la conferma della concessione, da parte della Yamaha, ai test di Valencia, dove il pesarese proverà la nuova Desmosedici 2011.

    Borgo Panigale ha voluto ringraziare per il bel gesto, in virtù della sana rivalità sportiva tra le due case motociclistiche: “la verità è che avevamo previsto questa soluzione, considerando il rapporto che abbiamo avuto con la Yamaha nel corso degli ultimi mesi e in particolare con Lin Jarvis, che in ogni caso voglio ringraziare. Oggi non abbiamo prove illimitate come nel passato, così sembra più equo per tutti iniziare nelle stesse condizioni per una nuova avventura”; ha detto il MotoGP Project Manager Ducati, Alessandro Cicognani.

    Risolta la grana dei test con la Desmo16, Guareschi ha aggiunto: “abbiamo continuato a lavorare con il pensiero che il test di Valencia sarebbe andato avanti Così abbiamo preparato il materiale per il test. La moto 2011 non sarà molto differente da quella di quest’anno. Non l’ho provata, ma Franco Battaini l’ha fatto al Mugello la scorsa settimana e ha fatto bene. La nostra filosofia è sempre direzionata nelle prestazioni, un pò come la Honda. Sia Rossi e Hayden, come abbiamo fatto l’anno scorso con la GP10, avranno la possibilità di scegliere il motore che preferiscono. Abbiamo preparato diverse versioni del nostro motore”.