Triumph moto, storia americana di competizioni e successi

Ecco un approfondimento dedicato alla storia e alle competizioni della Tiumph, casa motociclistica inglese che

da , il

    Triumph moto, storia americana di competizioni e successi

    Triumph Motorcycles è una casa motociclistica inglese con sede a Hinckley e fu fondata da Siegfried Bettmann a Coventry nel 1887 come casa produttrice di biciclette. La prima motocicletta fu costruita nel 1902 e oggi è un’azienda privata al 100%. La società capogruppo si chiama Bloor Holdings Limited, di proprietà di John Bloor che ha dslocato ben cinque stabilimenti, tutti di sua proprietà al 100%, in diverse parti del mondo. Due di questi stabilimenti sono a Hinckley, in Inghilterra, e gli altri tre sono a Chonburi, in Thailandia. Il debutto nelle gare motociclistiche avviene il settembre del 1907.

    Guarda anche:

    Il debutto di Triumph

    moto triumph

    Il debutto nelle gare arriva nel settembre del 1907 quando un prototipo Triumph dotato di un motore da 453cc migliora di 7 secondi il record assoluto della corsa in salita di Dashwood. Nello stesso anno, nasce il Tourist Trophy all’isola di Man e la Triumph si classifica seconda e il 28 maggio si disputa per la prima volta il TT all’isola di Man. La competizione è suddivisa in due classi: monocilindrici e bicilindrici. Due Triumph guidate da Jack Marshall e Frank Hulbert si piazzano rispettivamente al 2° e 3° posto.

    La prima vittoria Tiumph

    Triumph speed

    Il 17 giugno 1907 è inaugurato l’autodromo di Brooklands, il primo tracciato al mondo espressamente progettato per le competizioni motoristiche e un anno dopo arriva la prima vittoria della Triumph al Tourist Trophy con Jack Marshall in sella alla Triumph 475cc con una velocità media di 65 km/h che segna anche il giro più veloce a 69 km/h.

    La vittoria nel campionato italiano velocità

    triumph

    Nel 1912, il centuaro Pusterla Carlo si aggiudica il primo campionato italiano 500cc, disputato in prova unica sul percorso Milano-Aprica-Milano, in sella ad una Triumph. L’anno successivo, nella seconda edizione dell’attuale CIV, Pusterla si classificherà al quarto posto. Anche se è difficile individuare l’inizio delle competizioni motociclistiche in Italia, l’8 ottobre 1911, fu organizzato in prova unica sul percorso Milano-Aprica-Milano di 314 chilometri che vide l’affermazione di Pusterla.

    Per conoscerne di più sul mondo delle due ruote e su altre tematiche del Motomondiale, si possono leggere anche questi articoli:

    MV Agusta: la storia iridata in MotoGP

    Agusta moto: quando la passione entra nella storia

    Rossi e Simoncelli: storia di amicizia e rivalità